Fulvio Piccinino

Dopo aver lavorato per molti anni per una multinazionale birraria, si sposta dietro al bancone del bar dove inizia la sua passione per lo studio della merceologia e della miscelazione. In questo contesto compie approfonditi studi sulle polibibite futuriste, che ne fanno il massimo esperto a livello mondiale. Il cerchio si chiude nel 2014 con la pubblicazione di Miscelazione Futurista che viene inserito nella classifica mondiale dei 10 migliori libri di ricerca della storia della miscelazione di Tales of the cocktail a New Orleans. Diventa docente presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo sul processo di distillazione e fabbricazione di liquori e vermouth. E’ formatore presso la Campari Academy. È l’amministratore ed editore del sito di cultura del bere www.saperebere.com da cui nasce, nel 2010 il libro omonimo Saperebere, la cultura del bere responsabile, ed è inventore e relatore del celebre laboratorio «Esperienza Vermouth» in collaborazione con Esperienza srl. Nel 2015 pubblica Il Vermouth di Torino, tradotto anche in inglese. Questa versione viene nuovamente inserita nella speciale classifica del Tale of the cocktail per le pubblicazioni storico merceologiche. Una doppietta mai successa ad un italiano. Il libro è una profonda ricerca sulle origini del vermouth, la cui ricostruzione storica viene utilizzata per la stesura del Disciplinare Produttivo della Indicazione Geografica Torino. Grazie a questo viene inserito ad honorem nell’Istituto del Vermouth di Torino, unico non produttore del gruppo.
Segue nel 2018  Il Gin Italiano un vero e proprio scoop per il mondo della miscelazione italiana infatti con una documentazione inedita dimostra come il primo distillato di ginepro sia stato prodotto in Italia. Si conclude la trilogia del “Negroni di Carta” con Amari e Bitter pubblicato nel marzo del 2019, in occasione del Centenario del Negroni nel 2019.

Speaker Details